martedì 5 giugno 2007

20 anni di Paniere e 62 di scoutismo, tutto a Casale!

Sabato 19 maggio 2007 a Casale si sono festeggiati 20 anni di ‘Paniere’, contestualmente il Gruppo Scout AGESCI Casale 1 era presente con un suo banchetto per festeggiare i 60 e più anni di vita e anche il centenario di scoutismo nel mondo.

Per l’occasione il gruppo ha costruito un banchetto particolare, una vera cucina da campo, come quelle che i ragazzi costruiscono per cucinare durante le loro attività estive. I bidoni di latta in cui accendere il fuoco a legna, i pentoloni, le assi per il piano di lavoro… Nulla è lasciato al caso durante un campo estivo!

Il valore educativo di attività come questa che il gruppo propone ai suoi ragazzi è molto alto: l’autonomia, il concetto di comodità con le risorse che la natura ci mette a disposizione, il divertimento, la soddisfazione di costruire qualcosa con le proprie mani, qualcosa di utile, di indispensabile.

La speranza è che i ragazzi possano poi rivivere gli stessi valori nella vita quotidiana, perché uno scout si riconosce dallo stile con cui vive da ‘cittadino’.

Approfittiamo per annunciare che ad OTTOBRE il nostro gruppo festeggerà con tutti quelli che vorranno in una grande Fiesta!

5 commenti:

Anonimo ha detto...

...perché uno scout si riconosce dallo stile con cui vive da ‘cittadino’....

Peccato che alcuni di stile ne abbiano ben poco

foca...ccia!!! ha detto...

ehi,anonimo (sarei proprio curiosa di sapere chi sei...)!! avere stile dipende da 1.con chi sei cresciuto fino a questo momento; 2.che testa hai; 3.quanto ti senti scout e 4.perchè ti senti scout...uno può anche essere iscritto ma non avere l'animo scout,come ci sono persone che non hanno mai fatto parte di un gruppo ma sono naturalmente portati ai nostri ideali...e poi ci sono i capi,naturalmente,che hanno una grossissima fetta di responsabilità,poverini...comunuqe,purtroppo non posso smentire la tua affermazione...certe cose fanno cascare le braccia e venire il latte alle ginocchia...ma un'albero storto non pregiudica quelli dritti,e può sempre essere raddrizzato,ti pare?
baci,Ire*

Anonimo ha detto...

...ma un'albero storto non pregiudica quelli dritti...

Hai perfettamente ragione, ma credo che un albero storto sia più conveniente raddrizzarlo da piccolo....dopo sarebbe, è il caso di dirlo, oltre che inutile, fuori luogo.
Ciao

SempreMe* ha detto...

ok,ok...adesso cambio argomento: quand'è che arrivano nuovi post? di cose da scrivere ce n'è,mi pare!!! ...i campi in avvicinamento...ah,quando torno dal mio campo di spec x novizi vi faccio sapere qualcosa,va bien?
baci*

Ire* ha detto...

ehi,non volevo che venisse così,il nome...scusate...